• BOLLETTE E PAGAMENTI

    • Quali sono le voci che determinano l'importo della bolletta?

      Le voci che compongono l'importo della fattura sono:

       

      • il consumo, effettivo o presunto, a seconda che derivi da una rilevazione (lettura) o da una stima

         

      • le nuove tariffe di fornitura che sono articolare in una tariffa di distribuzione e una tariffa di vendita

         

      Per maggiori informazioni, consulta il sito dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas - delibera 237/00 e successive modifiche.

    • Come pagare la bolletta?

      La bolletta che eni invia ai propri Clienti, corredata di bollettino di conto corrente postale, può essere pagata:

       

      • tramite Lottomatica e SISAL

       

      • tramite pagamento con carta di credito

       

      • sul sito internet delle Poste Italiane

         

      • tramite servizio di Internet Banking

         

      • presso gli uffici postali

         

      • presso gli sportelli bancari

         

      • con domiciliazione dell'utenza

         


    • Cosa devo fare se smarrisco la bolletta?

      Se sei già registrato trovi tutte le informazioni relative alle tue bollette nella sezione "Area Riservata" di questo sito. Se non ti sei ancora registrato puoi rivolgerti:

       

      comunicando le seguenti informazioni:
      - numero utente (riscontrabile sulle bollette precedenti).
      - numero della bolletta smarrita e/o l'importo della stessa oppure, in assenza di tali elementi, con il numero e l'importo dell'ultima bolletta ricevuta.

    • Quanto tempo ho per pagare la bolletta?

      Il termine di scadenza per il pagamento è riportato in bolletta e comunque non può essere inferiore ai 20 giorni dalla data di emissione (non di consegna) della stessa.

    • Cosa succede in caso di mancato pagamento di una bolletta?

      Viene inviato un primo sollecito a mezzo posta ordinaria, cui fa seguito un secondo sollecito ed una diffida legale a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno (come previsto da Delibera AEEG n. 229/01 art. 8.3 e succ. mod.). Trascorso il termine di tempo utile al pagamento in essa stabilito, il servizio è sospeso. Tale sospensione consiste nella cessazione e/o rimozione del misuratore; nei casi in cui questo non sia tecnicamente possibile, si procede all'interruzione dell'impianto esterno di fornitura gas.
      Per i Clienti che, dopo uno stato di morosità, si siano messi in regola con i pagamenti, è stato attivato il numero verde 800 900 700. Il servizio permette di velocizzare le pratiche di verifica della situazione pagamenti del Cliente.

    • Come posso fare per correggere l'indirizzo di recapito delle bollette gas?

      E' possibile aggiornare l'indirizzo attraverso il sito, accedendo ai Servizi On Line, all'interno del menu Variazioni Contrattuali, oppure contattare il numero verde 800 900 700, o rivolgersi al negozio della Rete energy store eni più vicino.

    • Come posso modificare i miei dati anagrafici se risultano errati in bolletta?

      Contatta il numero verde 800 900 700 oppure rivolgiti al negozio della Rete energy store eni più vicino a te.

    • Come posso richiedere la domiciliazione bancaria/postale delle mie bollette?

      Hai la possibilità di pagare la bolletta domiciliando il pagamento su conto corrente bancario o postale; un modo rapido e senza inconvenienti. L'importo della bolletta sarà addebitato direttamente sul conto corrente il giorno esatto della scadenza.
      Scegliendo la domiciliazione, secondo quanto stabilito dalla delibera 229/01 agli art. 13 e 14, la nostra società provvederà alla restituzione del deposito cauzionale precedentemente addebitato.
      Clicca qui per conoscere le modalita' per ottenere la domiciliazione.

       

      Inoltre, qualora si renda necessaria una modifica della propria domiciliazione, ci si deve rivolgere direttamente alla filiale del proprio Istituto di Credito o Ufficio Postale che provvederà tramite i sistemi informatici a trasferire alla nostra società la variazione.

    • E’ possibile ricevere la bolletta direttamente sul PC anziché per posta?

      Puoi decidere di ricevere la bolletta direttamente online ed essere avvisato via e-mail ed sms della disponibilità della tua bolletta nell’area riservata ai servizi on line.

      Puoi richiedere l’attivazione e la disattivazione del Servizio quando vuoi.

      Per richiedere l’attivazione basta essere registrati ed avere attiva la modalità di pagamento l’addebito su conto corrente postale o bancario(RID).

      E se non sei ancora nostro cliente la richiesta di attivazione la puoi fare direttamente attraverso il form di adesione alle offerte gas e luce di eni.

      Vuoi conoscere tutte le Condizioni del Servizio?

    • Come posso comprendere in fattura le eventuali rate che mi vengono addebitate /accreditate?

      Le rate in fattura vengono riportate alla voce "Altri addebiti e/o accrediti". Ad ogni importo corrisponde la relativa descrizione. Per ogni chiarimento contatta in numero verde 800 900 700 oppure rivolgiti al negozio della Rete energy store eni più vicino a te.

    • Vorrei sapere se è possibile richiedere la rateizzazione delle fatture.

      E' possibile richieder la rateizzazione delle fatture nel rispetto delle disposizioni emanate dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas (A.E.E.G.) con Delibera 229/01 Titolo IV - art. 10. Se la richiesta rientra nelle casistiche stabilite dall' A.E.E.G., contatta il numero verde 800 900 700 oppure rivolgiti al negozio della Rete energy store eni più vicino a te per ricevere tutte le indicazioni necessarie all'ottenimento della rateizzazione.

       

      Per saperne di più, consulta l'area Rateizzaizoni

       

      Condizioni stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas:      
      Delibera 229/01 - Titolo IV  -  Articolo 10

       

      Rateizzazione del pagamento dei corrispettivi per la vendita di gas

       

      10.1 Il Cliente è tenuto al pagamento dell'intero corrispettivo indicato in bolletta. In deroga a tale previsione, il Cliente, nei casi e con le modalità di cui al successivo comma 10.2, può pagare i corrispettivi dovuti per la fornitura di gas attraverso rate successive.
      10.2 Il Cliente, qualora rientri nelle categorie di cui al successivo comma 10.3, è informato nella bolletta relativa al pagamento rateizzabile della possibilità di ottenere una rateizzazione dei corrispettivi dovuti e delle relative modalità.
      10.3 L'esercente è tenuto ad offrire la rateizzazione:
      a. per i Clienti con consumi fino a 5000 mc/anno, qualora la bolletta di conguaglio sia superiore al doppio dell'addebito più elevato fatturato nelle bollette stimate o in acconto ricevute successivamente alla precedente bolletta di conguaglio, salvo il caso in cui la differenza fra l'addebito fatturato nella bolletta di conguaglio e gli addebiti fatturati nelle bollette stimate o in acconto sia attribuibile esclusivamente alla variazione stagionale dei consumi;
      b. per tutti i Clienti ai quali, a seguito di malfunzionamento del gruppo di misura per causa non imputabile al Cliente, venga richiesto il pagamento di corrispettivi per consumi non registrati dal gruppo di misura;
      c. per i Clienti con un gruppo di misura accessibile a cui, a causa di una o più mancate letture, sia richiesto il pagamento di un conguaglio.
      10.4 La rateizzazione non è offerta per corrispettivi inferiori a 50,00 euro.
      10.5 Il Cliente che intende avvalersi della rateizzazione ne dà comunicazione all'esercente entro il termine fissato per il pagamento della bolletta, a pena di decadenza.
      10.6 Salvo diverso accordo tra le parti, il corrispettivo dovuto è suddiviso in un numero di rate di ammontare costante pari almeno al numero di bollette di acconto o stimate ricevute successivamente alla precedente bolletta di conguaglio e comunque non inferiore a due.
      10.7 Le somme relative ai pagamenti rateali sono maggiorate degli interessi pari al tasso ufficiale di riferimento

    • E’prevista qualche agevolazione, ad esempio riduzione del canone, per i soggetti nelle condizioni previste dalla Legge n. 104 del 1992?

      La nostra metodologia tariffaria non prevede agevolazioni. E’ compito del Comune,  nel quale risiede il Cliente,  richiedere all’esercente dell’attività di distribuzione l’applicazione di una quota aggiuntiva alle tariffe, per poi effettuare la ripartizione delle stesse agli aventi diritto.

    • Cosa devo fare quando non viene recapitata una fattura entro la data prevista segnalata nella precedente bolletta?

      Si consiglia di attendere ancora qualche giorno/settimana in considerazione al fatto che la mancata emissione della fattura nei tempi indicati potrebbe aver subito delle modifiche dovute ad un possibile slittamento nella gestione del calendario di fatturazione. Nel caso la situazione dovesse perdurare, è possibile contattare i seguenti recapiti:


      • Servizio Clienti di riferimento;


      • negozio della Rete energy store eni

    • E’ possibile avere informazioni più dettagliate sulle diverse fasce tariffarie?

      Consultando la Delibera n. 237/00 e successive modifiche ed integrazioni, pubblicata sul sito dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, che ha stabilito la nuova metodologia tariffaria.

    • E’ possibile conoscere il costo del gas nei diversi comuni?

      Sul portale è possibile visualizzare le schede tariffe per ogni Comune gestito da eni.

    • Che cos’è il codice di domiciliazione?

      E’ il codice, riportato sulla fattura, da utilizzare per richiedere alla filiale del proprio Istituto di credito o Ufficio Postale la domiciliazione per l’addebito diretto sul C/C delle bollette.

    • Come posso segnalare il pagamento di una fattura scaduta?

      Nel caso di fattura scaduta, ma non ancora sollecita non è necessario inviare la segnalazione.
      Viceversa, nel caso di fattura scaduta per la quale sia  pervenuto il sollecito di pagamento,  bisogna attenersi a quanto indicato nella comunicazione di sollecito.
      E’ possibile comunque contattare i canali di contatto per ulteriori informazioni.

    • Come faccio se desidero pagare la mia bolletta con carta di credito?

       

      Se desidera pagare con carta di credito la sua bolletta, direttamente online, può accedere alla sua area riservata e cliccare alla voce FATTURE.  Una volta selezionata la fattura che si desidera pagare, è sufficiente cliccare alla voce PAGA ON LINE e procedere al pagamento, inserendo i dati della propria carta di credito. Il pagamento delle bollette è consentito solo con le carte di credito appartenenti ai seguenti circuiti internazionali: Visa, MasterCard, American Express e Diners Club. Non sono invece accettate carte di debito, prepagate o bancomat.


       

       

      Inoltre, per favorire la conoscenza dei servizi di pagamento on line offerti da eni, in via promozionale fino al 13 luglio 2014, non è prevista alcuna commissione a carico del Cliente; successivamente per ciascun pagamento con carta di credito sarà addebitata una commissione d’incasso di importo non superiore a 2 euro + IVA. Tali condizioni potranno variare in funzione dei costi sostenuti dal Fornitore per l’erogazione di tale servizio e la variazione sarà applicata a partire dall’inizio del 3° (terzo) mese successivo a quello in cui eni le avrà comunicate al Cliente stesso in forma scritta. In ogni caso, in qualunque momento il cliente potrà recedere senza oneri dal contratto di fornitura, con preavviso di un mese solare decorrente a partire dal primo giorno del primo mese successivo a quello di ricezione da parte di eni della comunicazione di recesso.

       

    • Quali categorie possono usufruire del trattamento fiscale agevolato?

      Possono usufruire del trattamento fiscale agevolato, tutti quei Clienti, anche Gestori Calore, che utilizzano il metano

       

      • per attività artigianali, in locali posti all'interno dei laboratori in cui viene svolta l'attività produttiva;

         

      • per produzione di energia elettrica;
        per cogenerazione;

         

      • per attività industriali, artigianali e agricole, in locali posti all'interno degli stabilimenti, dei laboratori e delle aziende in cui viene svolta l'attività produttiva.

         

      Si considerano compresi negli usi industriali gli impieghi del gas metano:

       

      • nel settore alberghiero;

         

      • negli esercizi di ristorazione;

         

      • negli impianti sportivi adibiti esclusivamente ad attività dilettantistiche e gestiti senza fini di lucro;

         

      • nelle attività ricettive svolte da istituzioni finalizzate all'assistenza dei disabili, degli orfani, degli anziani e degli indigenti, nonché case di cura organizzate sotto forma di imprese industriali.

    • E’ possibile avere un rimborso in caso di mancato rispetto di un appuntamento per controlli/installazioni misuratori?

      In caso di mancato rispetto dei livelli di qualità previsti dalla Delibera n. 168/04 dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e successive modifiche ed integrazioni, viene corrisposto al Cliente un indennizzo automatico dalla Società di Vendita attraverso assegno di traenza entro 90 giorni solari dalla data di ricevimento dell’indennizzo da parte dell’Impresa di Distribuzione (v. Tutela dei Clienti).

    • Come posso effettuare la domiciliazione della fattura?

      Le modalità per ottenere il modulo sono le seguenti:

       

    • E’ possibile comunicare un errore rilevato sugli importi indicati in fattura?

      Nel caso in cui il Cliente riscontri una errata fatturazione riferita alla lettura effettiva del contatore, può richiedere la rettifica della fattura:

       

    • Quale costo è previsto per la voltura del contratto gas?

      Nel caso di voltura dove non è previsto l’intervento tecnico della Società di Distribuzione per la rilevazione dei consumi, non vengono addebitate spese. Viceversa, se è necessario l’intervento tecnico, sulla prima fattura vengono richieste le spese previste dalla Società di Distribuzione.

       

      In entrambi i casi sopra descritti, nella prima fattura viene addebitato, come previsto dalla Delibera n. 229/01 - Art. 11 e 12 - dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, il deposito cauzionale; a fronte dell’eventuale cessazione  del contratto di vendita lo stesso verrà poi restituito, maggiorato degli interessi.

    • Quale costo è previsto per il ritardo nel pagamento di una fattura?

      In caso di pagamento oltre il termine di scadenza sarà applicato un interesse di mora pari al T.U.R. + 3,5 punti percentuali, fatto salvo quanto previsto all'articolo 8.2. della delibera AEEG 229/01 e successive modifiche ed integrazioni, a norma del quale il Cliente buon pagatore – Cliente che ha pagato nei termini di scadenza le bollette relative all’ultimo biennio - è soggetto al solo interesse legale per i primi 10 giorni di ritardo.

  • FATTURE E PAGAMENTI

    • Quali sono le voci che determinano l'importo della fattura?

      Le voci che compongono l'importo della fattura sono:

       

      • il consumo, effettivo o presunto, a seconda che derivi da una rilevazione (lettura) o da una stima

         

      • le nuove tariffe di fornitura che sono articolare in una tariffa di distribuzione e una tariffa di vendita

         

      Per maggiori informazioni, consulta il sito dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas - delibera 237/00.

    • Come pagare la fattura?

      La fattura che Eni invia ai propri Clienti, corredata di bollettino di conto corrente postale, può essere pagata:

       

      • tramite Lottomatica e SISAL

       

      • tramite pagamento con carta di credito

       

      • sul sito internet delle Poste Italiane

         

      • tramite servizio di Internet Banking

         

      • presso gli uffici postali

         

      • presso gli sportelli bancari

         

      • con domiciliazione dell'utenza

         


    • Cosa devo fare se smarrisco la fattura?

      Se sei già registrato trovi tutte le informazioni relative alle tue fatture nella sezione "Area Riservata" di questo sito. Se non ti sei ancora registrato puoi rivolgerti:

       

      comunicando le seguenti informazioni:
      - numero utente (riscontrabile sulle fatture precedenti).
      - numero della fattura smarrita e/o l'importo della stessa oppure, in assenza di tali elementi, con il numero e l'importo dell'ultima fattura ricevuta.

    • Quanto tempo ho per pagare la fattura?

      Il termine di scadenza per il pagamento è riportato in fattura e comunque non può essere inferiore ai 20 giorni dalla data di emissione (non di consegna) della stessa.

    • Con quale frequenza viene inviata la fattura?

      Come stabilito dalla delibera 229/01 la periodicità di fatturazione viene stabilita dagli esercenti tenendo conto dei consumi del Cliente:

       

      • per i Clienti con consumi fino a 500 metri cubi l'anno la periodicità è quadrimestrale,

         

      • per i Clienti con consumi compresi tra 500 e 5000 metri cubi la periodicità è bimestrale,

         

      • per i Clienti con consumi superiori a 5000 metri cubi la periodicità è mensile (nei mesi in cui i consumi sono inferiori al 90% dei consumi medi mensili non viene inviata fattura).

    • Cosa succede in caso di mancato pagamento di una fattura?

      Viene inviato un primo sollecito a mezzo posta ordinaria, cui fa seguito un secondo sollecito ed una diffida legale a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno (come previsto da Delibera AEEG n. 229/01 art. 8.3 e succ. mod.). Trascorso il termine di tempo utile al pagamento in essa stabilito, il servizio è sospeso. Tale sospensione consiste nella cessazione e/o rimozione del misuratore; nei casi in cui questo non sia tecnicamente possibile, si procede all'interruzione dell'impianto esterno di fornitura gas.
      Per i Clienti che, dopo uno stato di morosità, si siano messi in regola con i pagamenti, è stato attivato il numero verde 800 900 700. Il servizio permette di velocizzare le pratiche di verifica della situazione pagamenti del Cliente.

    • Come posso fare per correggere l'indirizzo di recapito delle fatture gas?

      Contatta il numero verde 800 900 700 oppure rivolgiti al negozio della Rete eni energy store più vicino.

    • Come posso modificare i miei dati anagrafici se risultano errati in fattura?

      Contatta il numero verde 800 900 700 oppure rivolgiti al negozio della rete eni energy store più vicino a te.

    • Come posso richiedere la domiciliazione bancaria/postale delle mie fatture?

      Hai la possibilità di pagare la bolletta domiciliando il pagamento su conto corrente bancario o postale; un modo rapido e senza inconvenienti. L'importo della fattura sarà addebitato direttamente sul conto corrente il giorno esatto della scadenza.
      Scegliendo la domiciliazione, secondo quanto stabilito dalla delibera 229/01 agli art. 13 e 14, la nostra società provvederà alla restituzione del deposito cauzionale precedentemente addebitato.
      Le modalità per ottenere la domiciliazione sono le seguenti:

       

       

       

       

       

      A. è possibile scaricare l'apposito modulo di adesione (clicca qui per scaricarlo), una volta compilato, per consentire alla nostra società di procedere all'acquisizione della richiesta, dovrà essere inoltrato al seguente indirizzo:

       

        Eni S.p.A.
      Divisione Gas & Power
      Centro Documentale
      Centro Direzionale di Napoli - Isola C5
      80143 NAPOLI

       

       

       

       

       

      B. è possibile attivare il servizio presentandosi allo sportello bancario o postale muniti della fattura gas, sulla quale vengono riportati i dati necessari (codice azienda, codice individuale e codice domiciliazione) per la relativa attivazione.

       

       

       

      Inoltre, qualora si renda necessaria una modifica della propria domiciliazione, ci si deve rivolgere direttamente alla filiale del proprio Istituto di Credito o Ufficio Postale che provvederà tramite i sistemi informatici a trasferire alla nostra società la variazione.

    • Come posso comprendere in fattura le eventuali rate che mi vengono addebitate /accreditate?

      Le rate in fattura vengono riportate alla voce "Altri addebiti e/o accrediti". Ad ogni importo corrisponde la relativa descrizione. Per ogni chiarimento contatta in numero verde 800 900 700 oppure rivolgiti al negozio della rete eni energy store più vicino a te.

    • Vorrei sapere se è possibile richiedere la rateizzazione delle fatture

      E' possibile richieder la rateizzazione delle fatture nel rispetto delle disposizioni emanate dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas (A.E.E.G.) con Delibera 229/01 Titolo IV - art. 10. Se la richiesta rientra nelle casistiche stabilite dall' A.E.E.G., contatta il numero verde 800 900 700 oppure rivolgiti al negozio della rete eni energy store più vicino a te per ricevere tutte le indicazioni necessarie all'ottenimento della rateizzazione.

       

      Per saperne di più, consulta l'area Rateizzaizoni

       

      Condizioni stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas:      
      Delibera 229/01 - Titolo IV  -  Articolo 10

       

      Rateizzazione del pagamento dei corrispettivi per la vendita di gas

       

      10.1 Il Cliente è tenuto al pagamento dell'intero corrispettivo indicato in bolletta. In deroga a tale previsione, il Cliente, nei casi e con le modalità di cui al successivo comma 10.2, può pagare i corrispettivi dovuti per la fornitura di gas attraverso rate successive.
      10.2 Il Cliente, qualora rientri nelle categorie di cui al successivo comma 10.3, è informato nella bolletta relativa al pagamento rateizzabile della possibilità di ottenere una rateizzazione dei corrispettivi dovuti e delle relative modalità.
      10.3 L'esercente è tenuto ad offrire la rateizzazione:
      a. per i Clienti con consumi fino a 5000 mc/anno, qualora la bolletta di conguaglio sia superiore al doppio dell'addebito più elevato fatturato nelle bollette stimate o in acconto ricevute successivamente alla precedente bolletta di conguaglio, salvo il caso in cui la differenza fra l'addebito fatturato nella bolletta di conguaglio e gli addebiti fatturati nelle bollette stimate o in acconto sia attribuibile esclusivamente alla variazione stagionale dei consumi;
      b. per tutti i Clienti ai quali, a seguito di malfunzionamento del gruppo di misura per causa non imputabile al Cliente, venga richiesto il pagamento di corrispettivi per consumi non registrati dal gruppo di misura;
      c. per i Clienti con un gruppo di misura accessibile a cui, a causa di una o più mancate letture, sia richiesto il pagamento di un conguaglio.
      10.4 La rateizzazione non è offerta per corrispettivi inferiori a 50,00 euro.
      10.5 Il Cliente che intende avvalersi della rateizzazione ne dà comunicazione all'esercente entro il termine fissato per il pagamento della bolletta, a pena di decadenza.
      10.6 Salvo diverso accordo tra le parti, il corrispettivo dovuto è suddiviso in un numero di rate di ammontare costante pari almeno al numero di bollette di acconto o stimate ricevute successivamente alla precedente bolletta di conguaglio e comunque non inferiore a due.
      10.7 Le somme relative ai pagamenti rateali sono maggiorate degli interessi pari al tasso ufficiale di riferimento

    • E’prevista qualche agevolazione, ad esempio riduzione del canone, per i soggetti nelle condizioni previste dalla Legge n. 104 del 1992?

      La nostra metodologia tariffaria non prevede agevolazioni. E’ compito del Comune,  nel quale risiede il Cliente,  richiedere all’esercente dell’attività di distribuzione l’applicazione di una quota aggiuntiva alle tariffe, per poi effettuare la ripartizione delle stesse agli aventi diritto.

    • Cosa devo fare quando non viene recapitata una fattura entro la data prevista segnalata nella precedente bolletta?

      Si consiglia di attendere ancora qualche giorno/settimana in considerazione al fatto che la mancata emissione della fattura nei tempi indicati potrebbe aver subito delle modifiche dovute ad un possibile slittamento nella gestione del calendario di fatturazione. Nel caso la situazione dovesse perdurare, è possibile contattare i seguenti recapiti:


      • Contact Center di riferimento;


      • negozio della rete eni energy store

    • Perché l’IVA addebitata sulle fatture è pari al 20%?

      Con la Risoluzione n. 97/E del 29/04/2003 l’Agenzia delle Entrate ribadisce quanto segue:
      “.........si ritiene di confermare che il gas metano utilizzato per usi domestici promiscui è soggetto all’aliquota IVA ordinaria in coerenza con quanto già affermato nella circolare n. 226/E del 03/12/1999, nella risoluzione n. 34/E del 15/05/1998 e nella risoluzione n. 155/E del 18/10/1999.
      Occorre considerare, infatti, che nel caso di usi promiscui non è possibile determinare in modo certo ed oggettivo la quota di gas metano impiegata per la cottura cibi e la produzione di acqua calda, data la mancanza di impianti separati e conseguentemente di distinti contatori.
      La disciplina vigente non consente, per questa ipotesi, l’applicazione dell’aliquota ridotta su una quota determinata sulla base di stime o presunzioni riguardo al tipo di utilizzo del gas metano, ovvero sulla base del periodo temporale di utilizzo degli impianti di riscaldamento.......”.
      Pertanto la nostra azienda non fa altro che applicare le leggi vigenti.

    • E’ possibile avere informazioni più dettagliate sulle diverse fasce tariffarie?

      Consultando la Delibera n. 237/00 e successive modifiche ed integrazioni, pubblicata sul sito dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, che ha stabilito la nuova metodologia tariffaria.

    • E’ possibile conoscere il costo del gas nei diversi comuni?

      Sul portale è possibile visualizzare le schede tariffe per ogni Comune gestito da eni.

    • Che cos’è il codice di domiciliazione?

      E’ il codice, riportato sulla fattura, da utilizzare per richiedere alla filiale del proprio Istituto di credito o Ufficio Postale la domiciliazione per l’addebito diretto sul C/C delle bollette.

    • Come posso segnalare il pagamento di una fattura scaduta?

      Nel caso di fattura scaduta, ma non ancora sollecita non è necessario inviare la segnalazione.
      Viceversa, nel caso di fattura scaduta per la quale sia  pervenuto il sollecito di pagamento,  bisogna attenersi a quanto indicato nella comunicazione di sollecito.
      E’ possibile comunque contattare i canali di contatto per ulteriori informazioni.

    • Come faccio se desidero pagare la mia bolletta con carta di credito?

       

      Se desidera pagare con carta di credito la sua bolletta, direttamente online, può accedere alla sua area riservata e cliccare alla voce FATTURE.  Una volta selezionata la fattura che si desidera pagare, è sufficiente cliccare alla voce PAGA ON LINE e procedere al pagamento, inserendo i dati della propria carta di credito.


       

       

      Inoltre, per favorire la conoscenza dei servizi di pagamento on line offerti da eni, in via promozionale fino al 12 ottobre 2009, non è prevista alcuna commissione a carico del Cliente; successivamente per ciascun pagamento con carta di credito sarà addebitata una commissione d’incasso di importo non superiore a 2 euro + IVA. Tali condizioni potranno variare in funzione dei costi sostenuti dal Fornitore per l’erogazione di tale servizio e la variazione sarà applicata a partire dall’inizio del 3° (terzo) mese successivo a quello in cui eni le avrà comunicate al Cliente stesso in forma scritta, intendendosi per tale anche l’avviso inserito in fattura.

       

      In ogni caso, in qualunque momento il cliente potrà recedere senza oneri dal contratto di fornitura, con preavviso di un mese solare decorrente a partire dal primo giorno del primo mese successivo a quello di ricezione da parte di eni della comunicazione di recesso.

       

    • Quali categorie possono usufruire del trattamento fiscale agevolato?

      Possono usufruire del trattamento fiscale agevolato, tutti quei Clienti, anche Gestori Calore, che utilizzano il metano

       

      • per attività artigianali, in locali posti all'interno dei laboratori in cui viene svolta l'attività produttiva;

         

      • per produzione di energia elettrica;
        per cogenerazione;

         

      • per attività industriali, artigianali e agricole, in locali posti all'interno degli stabilimenti, dei laboratori e delle aziende in cui viene svolta l'attività produttiva.

         

      Si considerano compresi negli usi industriali gli impieghi del gas metano:

       

      • nel settore alberghiero;

         

      • negli esercizi di ristorazione;

         

      • negli impianti sportivi adibiti esclusivamente ad attività dilettantistiche e gestiti senza fini di lucro;

         

      • nelle attività ricettive svolte da istituzioni finalizzate all'assistenza dei disabili, degli orfani, degli anziani e degli indigenti, nonché case di cura organizzate sotto forma di imprese industriali.

    • E' possibile pagare on line anche su www.poste.it ?

      Le fatture che inviamo ai nostri Clienti possono essere pagate anche on line sul sito www.poste.it. In questo caso il servizio è a pagamento e occorre essere Clienti di carte di credito Mastercard o Visa, oppure correntisti Banco Posta. Inoltre ricordiamo che per usufruire del servizio è necessario registrarsi al sito delle Poste italiane.

    • E’ possibile avere un rimborso in caso di mancato rispetto di un appuntamento per controlli/installazioni misuratori?

      In caso di mancato rispetto dei livelli di qualità previsti dalla Delibera n. 168/04 dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e successive modifiche ed integrazioni, viene corrisposto al Cliente un indennizzo automatico dalla Società di Vendita attraverso assegno di traenza entro 90 giorni solari dalla data di ricevimento dell’indennizzo da parte dell’Impresa di Distribuzione (v. Tutela dei Clienti).

    • Come posso effettuare la domiciliazione della fattura?

      Le modalità per ottenere il modulo sono le seguenti:

    • E’ possibile comunicare un errore rilevato sugli importi indicati in fattura?

      Nel caso in cui il Cliente riscontri una errata fatturazione riferita alla lettura effettiva del contatore, può richiedere la rettifica della fattura:

       

    • Quale costo è previsto per la voltura del contratto gas?

      Nel caso di voltura dove non è previsto l’intervento tecnico della Società di Distribuzione per la rilevazione dei consumi, non vengono addebitate spese. Viceversa, se è necessario l’intervento tecnico, sulla prima fattura vengono richieste le spese previste dalla Società di Distribuzione.

       

      In entrambi i casi sopra descritti, nella prima fattura viene addebitato, come previsto dalla Delibera n. 229/01 - Art. 11 e 12 - dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, il deposito cauzionale; a fronte dell’eventuale cessazione  del contratto di vendita lo stesso verrà poi restituito, maggiorato degli interessi.

    • Quale costo è previsto per il ritardo nel pagamento di una fattura?

      In caso di pagamento oltre il termine di scadenza sarà applicato un interesse di mora pari al T.U.R. + 3,5 punti percentuali, fatto salvo quanto previsto all'articolo 8.2. della delibera AEEG 229/01 e successive modifiche ed integrazioni, a norma del quale il Cliente buon pagatore – Cliente che ha pagato nei termini di scadenza le bollette relative all’ultimo biennio - è soggetto al solo interesse legale per i primi 10 giorni di ritardo.

Area personale

Qui potrai trovare i servizi gas e luce a te dedicati

Se sei gia registrato accedi al tuo profilo.

eni gas e luce la soluzione più semplice